martedì 27 ottobre 2015

recensione Murder, She Baked

Titolo: Murder, She Baked

Autore: Diego Tonini
Formato: Formato Kindle
·        Lunghezza stampa: 19

Prezzo: 0,99





Sinossi
Lisa è appena arrivata in città e non conosce nessuno; secondo la sua coinquilina Rita, un corso di cake design è proprio quello che ci vuole per incontrare altra gente e fare nuove amicizie. Lei non ne è molto convinta ma si lascia convincere dall'amica e, scettica, si presenta alla prima lezione.
Da quel giorno la vita di Lisa non sarà più la stessa: Barbie, l'insegnante, incarna tutto quello che ha sempre detestato, ma nonostante ciò, o forse proprio per questo ne è morbosamente attratta, tanto da scatenare la gelosia dell'amica Rita.
Ma sotto il suo aspetto zuccheroso, Barbie nasconde un macabro segreto che Lisa scoprirà a sue spese...
Un horror a tinte pastello in cui il gusto della crema al burro si mischia a quello dolciastro del sangue e l'odore dei biscotti si fonde con quello della morte...

RECENSIONE:

In questo racconto c’è tutto: suspense, ironia, sensualità, terrore. L’autore ha davvero architettato bene il tutto, mescolando la dolcezza dell’ambientazione insolita, con i brividi di una trama ai limiti dell’horror. Solo una pecca: avrei voluto fosse più lungo. Non mi sarebbe dispiaciuto approfondire la vita di Lisa, per esempio perché era depressa, perché doveva rimettere la sua vita in sesto? Perché è così fragile come personaggio?
Anche il rapporto tra le due ‘amiche’ mi sarebbe piaciuto conoscere meglio: perché Rita l’accoglie in casa sua come una derelitta e perché alla fine invece ne è gelosa?
Tutto un intreccio di emozioni e di rapporti da sondare , che avrebbero trasformato forse un racconto in un romanzo.
Il modo di narrare dell’autore mi è davvero piaciuto e se questo racconto mi è sembrato troppo breve ora ho una gran voglia di leggere qualcosa di suo. Credo che andrò a cercare gli altri suoi lavori.


GIUDIZIO COMPLESSIVO:




Racconto consigliato per chi vuole assaporare qualcosa di nuovo, un connubio tra dolce e amaro, l’unione di diversi generi.