domenica 14 giugno 2015

Intervistando Enzo Cristofori

Benvenuto Enzo e complimenti ancora per il secondo posto per il selfie di #LeggiUnEmergente! Questa una pagina è dedicata interamente a te, per conoscere meglio  te e Soul Exile.
Ma iniziamo da te,:

Cosa ti piace fare oltre allo scrivere?
Adoro disegnare e dipingere, inventare storie.

 Come sei invece come lettore? quali i tuoi generi preferiti? Gli autori?
I miei autori di riferimento sono stati Stephen King e altri più classici come EA Poe e Lovecraft, mi piace lo stile di Chuck Palanihuk e come italiano non posso non citare Italo Calvino. I generi che apprezzo sono il thriller, la fantascienza, il fantasy e l’horror.


Ed ora veniamo a ‘Soul Exile’ come è nato? Come ti è venuta l’ispirazione?
L’ispirazione è arrivata dall’ascolto di una canzone che parlava di morte come una dolce amante. Pensandoci poi ho sviluppato una storia in cui la morte potesse essere davvero una sorta di compagna di viaggio, da qui è nato il protagonista Amos.

Quanto hai impiegato per la stesura? E per la revisione?
Un anno per la stesura, per la revisione diciamo un paio di mesi.

Quando scrivi lo fai:
·       In silenzio
      Si, spesso in silenzio anche se non è un obbligo.
·       Ascoltando musica (se si di che tipo)
La musica spesso mi aiuta, i generi sono i più vari, dal rock alla musica classica, dipende anche da cosa sto scrivendo.
·       Al pc
Assolutamente si.
·       Su carta
Su carta mi capita di segnarmi degli schemi o idee, ma la storia vera e propria sempre su pc.
·       Preferibilmente in che stanza ?
Qualunque posto, più spesso in camera o nello studio.
·       Seduto a tavolino o sul divano-letto?
Entrambi, in modo alternato.

.

Genere del libro?
Raccontaci in breve di cosa parla, cosa ci racconti in questa storia
Il genere è urban fantasy, la storia racconta di Amos, un giovane con una doppia vita: in una è un cantante rock, nell’altra un mietitore. Il mietitore è un raccoglitore di anime il cui compito è prelevarle sul punto di morte e trasportarle in un luogo stabilito.
Amos non si è mai fatto molte domande sul significato del suo lavoro, semplicemente lo porta a termine con diligenza, fino al giorno in cui conosce Melissa, una ragazza destinata a morire ma che decide di salvare. Questo comporterà una serie di problematiche, in primis la sua insubordinazione, poi la fuga con la ragazza ed infine lo scoprire di una cospirazione ai suoi danni da parte dei suoi stessi “datori di lavoro”. Tutto questo condito da duelli all’arma bianca, esseri sovrannaturali, azione e humour.





sinossi
E se la morte si presentasse con una falce in mano e l’aspetto di un ragazzo bello e dannato?
Amos è il cantante di una rock band emergente, i Dark Matter, ma è anche un Mietitore, reclutato molti anni prima per un solo scopo: condurre le anime delle persone nel luogo sconosciuto chiamato “Oltre”. Questo avviene tramite la Red Death, un'arma celeste a forma di falce camuffata da chitarra. Ogni mietitore ne ha una e la cela nell’oggetto che più lo rappresenta.
Amos ha sempre portato a termine ogni incarico, finché non scopre di essere egli stesso la causa della morte della sua prossima anima: Melissa, giovanissima studentessa universitaria che, sorprendentemente, riesce a vederlo sotto forma di mietitore e per questo rischia di essere investita. Lui la risparmia, non riuscendo a sostenere il peso di quella colpa, condannando entrambi a fuggire da mietitori superiori, che bramano a ogni costo la vita della ragazza e la sua anima per esiliarla in un posto da cui non potrà fare mai ritorno, un luogo di oblio eterno...
Dopo anni di asservimento e fiducia verso il suo ordine, una serie di interrogativi iniziano a prendere forma tra i pensieri di Amos, che ora ha tutta l’intenzione di scoprire cosa celino i piani alti della sua casta e il perché Melissa sembri essere al centro di questi eventi. 
Una storia avvincente e originale che ci farà conoscere il lato oscuro della vita e la venalità della morte.


Cosa dicono i lettori?
Proponici qualche recensione  


Cosa bolle ora in pentola? Progetti per il futuro?
Ora ho appena finito un romanzo di genere thriller psicologico e sto scrivendo il seguito di Soul Exile che ho previsto come una trilogia.

.

Ti faccio un enorme in bocca al lupo per tutto e ti ringrazio per avermi dedicato il tuo tempo . Ps auguri per il tuo imminente matrimonio e grazie per aver trovato ugualmente il tempo per rispondermi :-)
Grazie a te per avermi ospitato!

  
http://www.amazon.it/Soul-Exile-Enzo-Cristofori-ebook/dp/B00QG2J3GS
https://www.facebook.com/SoulExileSaga