giovedì 18 giugno 2015

Intervista a Fedor Galiazzzo




Benvenuta e complimenti ancora per i numerosi selfie di tutti i tipi, ci hai regalato più di un sorriso per #LeggiUnEmergente.
Questa una pagina tutta per te, per permetterci di conoscerti meglio e di scoprire ciò che c’è dietro al tuo libro.
Chi è davvero Fedor?
E' tutto un'insieme di me stessa, delle mie idee, dei miei pensieri

cosa ti piace fare? Come passi il tempo quando non scrivi?
Ho una passione per la fotografia e per l'equitazione

Parlaci di te come lettrice: quali i tuoi generi preferiti? Gli autori?
Il mio genere è il fantasy e l'horror, adoro Edgar Allan  Poe, Philip K. Dick, George Orwell e J.K.  Rowling

Ed ora veniamo a ‘Il cavaliere di bronzo’ .Come ti è venuta l’ispirazione? Quando e come hai pensato di mettere nero su bianco questa storia?
L'ispirazione non è del tutto letteraria, dato che la base è Fantagirò, che è comunque tratto da un racconto di Calvino. E ho pensato di metterla nero su bianco molti anni fa

Quanto hai impiegato per la stesura? E per la revisione?
Diciamo che ho impiegato più tempo per la stesura che per la revisione

Quando scrivi lo fai: In silenzio, al pc, nella mia camera da letto. Anche se ogni tanto metto musica strumentale


Genere del libro?
Fantasy

Raccontaci in breve di cosa parla, cosa ci racconti in questa storia
In epoca medievale, il soldato Galenor parte alla ricerca del padre improvvisamente scomparso. Quello che sembra essere una fuga, in realtà nasconde un intreccio molto più complesso e al di fuori del proprio mondo. Ritrovatosi, assieme alla piccola Domiziana, in un universo parallelo al proprio, abitato da animali antropomorfizzati con i quali i due umani riusciranno a stabilire un rapporto alla pari di un'amicizia, scoprirà che il suo cammino è inevitabilmente destinato a incontrarsi con il loro.


Cosa dicono i lettori?
Proponici qualche recensione  (copia incolla o metti il link )
Su Amazon ci sono le due recensioni ecco il link


Cosa bolle ora in pentola? Progetti per il futuro?
Un urban fantasy, e un progetto stile The hours, di Michael Cunningham (da cui è tratto l'omonimo film in cui Nicole Kidman interpreta Virginia Woolf)


Ti faccio un enorme in bocca al lupo per tutto e ti ringrazio per avermi dedicato il tuo tempo .