mercoledì 11 febbraio 2015

recensioni :-)



bellissimo libro di spionaggio12 febbraio 2015
Acquisto verificato(Cos'è?)
Questa recensione è su: Phoenix - Operazione Parrot - (Formato Kindle)
non è il mio genere di lettura preferita, eppure di fronte a una copertina da urlo come questa e un titolo così curioso non ho saputo resistere. E non mi sbagliavo! è una lettura davvero piacevole, avvincente e studiata nei minimi particolari. Impossibile non amare Clay e non affezionarsi a Leila, così come è impossibile non provare un po' di tenerezza per la figura di Rebecca, donna dalla vita difficile che non riesce a lasciare il cuore e il bisogno di affetto a casa nelle sue missioni di lavoro. Si entra nel vivo di un mondo che in realtà esiste ed è esistito davvero, con gli scenari politici, gli intrighi e i complotti del caso. Francesca Rossini è riuscita benissimo a far immergere il lettore in quegli anni difficili, avendo cura per i dettagli senza tuttavia rendere la lettura banale o scontata. Ci sono delle scene descritte talmente bene che sembra spesso di avere tra le mani l'opera di uno scrittore di fama mondiale, a cui davvero Francesca non ha nulla da invidiare. La sorpresa più grande è stata leggere la spiegazione proprio del titolo che mi aveva incuriosito e anche da elementi come questo e dalla psicologia del personaggio studiata così profondamente, si capisce che è un lavoro di grande qualità. Consigliatissimo!







4.0 su 5 stelle


 Il significato profondo di Phoenix.11 febbraio 2015
Inizialmente ero un po' titubante a leggere un libro di spionaggio,perché mi ero immaginata il classico testo di spie e complotti senza una reale e accattivante trama fra personaggi. Mi è piaciuto molto e la cosa che mi ha colpito di più è stata la derivazione del titolo. Quando ho capito il perché di "Phoenix" ho avuto la pelle d'oca. Interessante anche la spiegazione di " Operazione parrot" Adoro i titoli originali e diversi dal solito ,ma sopratutto con una certa calamità psichica e questo la possiede eccome.
La mia attenzione è stata presa al 100% al momento della prigione. Mi sono sentita fra le sbarre e potevo sentire il freddo nelle ossa; è stata descritta veramente bene.
Ecco, a dir la veritá è il mio pezzo preferito,seguito dal quadro dipinto da Clay alla fine.
La scrittura mi è piaciuta molto, l'ho trovata diretta e senza tanti giri di parole.
Solitamente non leggo romanzi rosa o d'amore ,ma la storia che si annida tra Clay d Leila è un fuoco di passione,amore e odio che mi ha fatto veramente fantasticare e amare questi due personaggi dall'inizio alla fin. So che perderebbe molte parti,ma mi piacerebbe vederlo sotto forma di film.
Attendo il seguito. :)



5.0 su 5 stelle Un sequel adesso è d'obbligo! 17 febbraio 2015
Acquisto verificato
Alcune premesse. Scrivere storie di spionaggio e tingerle di rosa senza cadere nei cliché, almeno per me, è un'impresa ardua. Le gesta di James Bond sono troppo radicate nell'immaginario collettivo, tanto da associare tutti gli agenti segreti a una determinata figura. Clay e Rebecca, invece, sono persone vere. Hanno dei problemi veri. Pur vivendo in un ambiente terribile, che li porta spesso a compiere gesti orribili, presentano delle problematiche umane, legate per lo più al loro carattere che al loro mestiere. È questo uno dei grandi punti di forza del romanzo. Lo spionaggio, il complotto, le operazioni segrete sono tutti degli ottimi contorni ai personaggi. Il fulcro del libro è proprio costituito da Clay, Leila e Rebecca come persone, diverse e complicate. Gli altri personaggi sono trattati abbastanza bene, in maniera funzionale al proprio ruolo. Perché un sequel adesso? Semplicemente perché non può finire così. [SPOILER: I "cattivi" non sono propriamente sconfitti...]. Ho valutato il libro cinque stelle perché apprezzo moltissimo il lavoro dell'autrice, a livello di trama e costruzione dei personaggi. Tuttavia, una tirata d'orecchie all'editore per alcune disattenzioni. Nel testo si trovano pochi refusi (tutti legati alla punteggiatura, come virgole al posto di punti o punti mancanti). Inoltre, la copertina, a differenza del titolo, non la trovo in linea con il romanzo. Nel complesso, anche per il prezzo, libro assolutamente consigliato.


4.0 su 5 stelle Le Letture di Anita11 febbraio 2015
Questa recensione è su: Phoenix - Operazione Parrot - (Formato Kindle)
Una spy-story frizzante, divertente e fuori dai soliti schemi, ad iniziare dalla sua protagonista: Leila. Non è la solita spia bella e perfetta, è un'infemiera, madre single, che affronta le sfide di ogni giorno con un sorriso. Viene coinvolta, quasi per caso, in un intrigo internazionale e non si tira indietro davanti a nulla, nonostante l'inesperienza e la paura. Il suo partner è altrettanto interssante: è un uomo dai molti volti, chiuso, traumatizzato dalla guerra in Vietnam e con piccoli tic nervosi e manie. La trama ti tiene costantemente con il fiato sospeso, la scrittura è scorrevole e l'evolversi della vicenda è convincente. Anche l'ambientazione durante la guerra fredda è, a mio avviso, ben caratterizzata. Se devo fare un appunto lo farei al finale: dopo tante peripezie mi sarei aspettata di più, ma credo (e spero) che la storia non finirà qui.